Acido folico: cosa è e quali alimenti lo contengono

Acido folico: cos’è e a cosa serve

L’acido folico e i folati sono vitamine appartenenti al gruppo B9.

Bisogna però distinguere i folati, ossia i composti presenti in natura (e quindi anche negli alimenti), dall’acido folico, che è la molecola ossidata ottenuta in laboratorio chimicamente.

Nel nostro organismo, l’acido folico interviene nel processo di sintesi del DNA e del RNA. Risulta quindi di fondamentale importanza per la rigenerazione delle cellule e dei tessuti soprattutto in alcune fasi della nostra vita come la gravidanza, l’infanzia e l’adolescenza.

L’acido folico è importante anche per favorire il metabolismo dei globuli rossi e per proteggere il sistema nervoso. Assieme alle vitamine B12 e B6 contribuisce poi a proteggere dall’insorgere di malattie cardiovascolari.

La mancanza di acido folico può condurre a forme più o meno gravi di anemia.

Nelle donne in gravidanza questa mancanza può tramutarsi in malformazioni anche gravi del sistema nervoso centrale del feto. È fondamentale quindi che la dieta alimentare della futura mamma sia supportata dall’assunzione di integratori che assicurino a lei e al suo bambino la dose corretta di acido folico. Una donna incinta deve assumere quindi una quantità doppia di acido folico rispetto a un qualsiasi individuo adulto (il cui fabbisogno si aggira intorno ai 0,2 milligrammi al giorno).

 

Gli alimenti ricchi di folati

Il nostro organismo non è in grado di produrre l’acido folico (che, come dicevamo, è una molecola ottenuta in laboratorio) ma può assumere i folati attraverso i cibi che li contengono.

Gli alimenti ricchi di folati sono:

  • ortaggi a foglia verde (asparagi, broccoli, carciofi, cavoli, lattuga, verze)
  • alcuni tipi di frutta (ad esempio il kiwi e le fragole).

Dato però che si tratta di una vitamina di tipo idrosolubile che si disperde con il calore della cottura o con l’acidità, si raccomanda di consumare frutta e verdura a crudo.

Oltre che nella verdura e nella frutta, la vitamina B9 è presente:

  • nei legumi
  • nella frutta secca
  • nel grano
  • nei cereali
  • nelle uova
  • nel salmone.